about

Carlo Bonazza

Nato a Massa Marittima nel 1952, ho cominciato a fotografare a 17 anni, quando frequentavo il liceo scientifico di Grosseto e da allora non ho mai smesso. Ho studiato Ingegneria a Pisa e Architettura a Firenze, ma ho lasciato poco prima della laurea e per qualche anno ho fatto solo lunghi viaggi. Ho aperto nel 1979 a Grosseto il primo studio fotografico dedicato essenzialmente alla fotografia pubblicitaria e di catalogo. Rapidamente il lavoro si è esteso alla documentazione del territorio, alla riproduzione di opere d’arte e alla fotografia di scena per il teatro e per il cinema. Negli anni ho formato un vasto archivio fotografico sulla Maremma Toscana con numerose fotografie aeree. Editore in proprio dal 1989, (Photoedizioni) ho prodotto libri di fotografie legati alla terra dove vivo, sia con fotografie mie che con fotografie di autori del passato che hanno vissuto in questa terra. Ho collaborato come fotografo alla realizzazione delle mostre antropologiche del ciclo L’invenzione della Maremma dal 1997 al 2001 per il Comune di Grosseto. Nel 2004 ho prodotto una grande mostra restaurando e stampando una considerevole parte dell’archivio fotografico di Adolfo Denci (periodo 1905-1944). Collaboro con l’Archivio delle Tradizioni Popolari della Maremma come consulente al recupero degli archivi fotografici, curando su questo tema una collana di piccole monografie. Nel 2008 ho partecipato alla fondazione dell’associazione culturale Fotografia e Territorio, di cui sono stato presidente, che si occupa specificatamente di raccogliere, catalogare e studiare gli archivi fotografici storici che riguardano il territorio maremmano e proporre mostre ed eventi culturali al riguardo. Dal 2009 ho curato la fotografia e la grafica di diverse mostre archeologiche, fra cui ricordo Signori di Maremma, per i Museo Archeologici di Grosseto e poi di Firenze, e l’intero allestimento del Frontone di Talamone presso la Polveriera Guzman di Orbetello. Nel 2010 ho partecipato al convegno: “Forme di famiglie, archivi fotografici familiari”, Università di Bologna.

Fra le mostre personali: CASE FAMIGLIA, Grosseto 1979, DESERTO URBANO, Grosseto 1983, ARIA DI CITTÀ, Grosseto 1988, LE ULTIME MINIERE, Massa Marittima 1993, TRA TERRA E MARE, Massa Marittima 2001, SCIANGAI 1999, Roselle 2006.

Ho insegnato fotografia in vari corsi, fra cui i ricordo il laboratorio di Fotografia e Comunicazione all’Istituto Professionale di Stato di Grosseto dal 1997 al 2007, nel 2014 e 2015 Storia e Tecnica della Fotografia per il Polo Universitario Grossetano, nel 2011 un laboratorio di fotografia nel carcere circondariale di Grosseto e nel 2016 un corso/laboratorio per migranti e richiedenti asilo per la Coop Uscita di Sicurezza.