• Carlo Bonazza

carlo bonazzaNato a Massa Marittima nel 1952, ho cominciato a fotografare a 17 anni, quando frequentavo il liceo e da allora non ho mai smesso. Ho studiato Ingegneria a Pisa e Architettura a Firenze, ma ho lasciato poco prima della laurea e per qualche anno ho fatto solo lunghi viaggi.

Ho aperto nel 1979 a Grosseto il primo studio fotografico. Inizialmente ho fatto di tutto: lo sviluppo e stampa del bianconero, il reportage locale, i matrimoni (più di 200!), i ritratti, le sfilate, i cataloghi, le cartoline, quindi le diapositive per i congressi medici e quasi tutto quello che poteva capitare a un fotografo di provincia in quegli anni.

Poi mi sono occupato di documentazione del territorio, di luoghi e di architettura, di riproduzione di opere d'arte e di fotografia di scena per il teatro e per il cinema. Negli anni ho formato un vasto archivio fotografico sulla Maremma Toscana che comprende molte fotografie aeree regolarmente autorizzate, utilizzato per varie collaborazioni editoriali.

Editore dal 1989, ho prodotto libri di fotografie legati alla terra dove vivo, tra cuiViaggio in Maremma (1989), Il tempo e le stagioni (1996), In volo sulla Maremma(2002), Sciangai 1999 (2006), oltre a guide, calendari e milioni di cartoline illustrate.

Ho lavorato come photoeditor e service di stampa alla realizzazione delle mostre antopologiche del ciclo L'invenzione della Maremma dal 1997 al 2001.

Nel 2004 ho prodotto una grande mostra restaurando e stampando una considerevole parte dell'archivio fotografico di Adolfo Denci (1905-1944). Da questo lavoro è nato il libro fotografico di Uomini di Maremma.

Ho insegnato fotografia in vari corsi di formazione professionale e per dieci anni ho tenuto un corso di Fotografia e Comunicazione all'Istituto Professionale di Stato di Grosseto.

Da diversi anni collaboro con l'archivio delle Tradizioni Polopolari della Maremma come consulente al recupero degli archivi dei fotografi che hanno documentato questa terra, curando su questo tema l'edizione di piccole monografie.

Nel 2008 ho fondato l'associazione culturale Fotografia e Territorio, di cui sono presidente, che si occupa specificatamente di raccogliere, catalogare e studiare gli archivi fotografici storici che riguardano la Maremma e proporre mostre o eventi culturali a riguardo.

Nel 2009 ho curato la fotografia e la grafica di di due importanti mostre archeologiche: Signori di Maremma, per il Museo Archeologico e d’arte della Maremma, Grosseto Sovrani Etruschi dei due Mari, per il Museo Archeologico Isidoro Falchi di Vetulonia, GR.

Nel 2010 ho partecipato al convegno Forme di famigie, forme di rappresentazione fotografica, archivi fotografici familiari presso Alma Master Studiorum Università di Bologna con l'intervento Con il lavoro è sempre domenica. Le fotografie di famiglia in un paese toscano da cui è nata una monografia.

Fra le mostre personali: 
Case famiglia, Grosseto 1979 
Deserto Urbano, Grosseto 1983 
Aria di città, Grosseto 1988 
Le ultime miniere, Massa Marittima 1993 
Tra terra e mare, Massa Marittima 2001 
Sciangai 1999, Roselle 2006

  • Gaetano Mendola

gaetano mendolaNato a Grosseto nel 1980, ho scoperto la passione per la fotografia durante gli studi all'istituto professionale per grafico pubblicitario. Diplomato nel 2002, ho iniziato a lavorare come assistente in uno studio fotografico di Grosseto dove mi sono avvicinato alla fotografia digitale che in quegli anni stava prendendo sempre più campo.

Nel 2003 sono stato fotoreporter in un giornale locale, dove ho approfondito le conoscenze sugli applicativi di fotoritocco e impaginazione. Nel 2004/2005 ho lavorato come grafico in un uno studio di prestampa.

Negli anni mi sono sempre più specializzato nel fotoritocco, post produzione fotografica e conversione dei file digitali delle macchina fotografiche professionali. Dal 2006 sono libero professionista fotografo ed assitente di Carlo Bonazza, con cui collaboro ai lavori in studio e fuori. In questo ultimo anno ho lavorato come tecnico e stampatore alla importante manifestazione fotografica XIV Toscana Foto Festival.

  • Federica Vivarelli

federica vivarelliNata a Grosseto nel 1984, sono da sempre un'appassionata delle arti visive sia come espressione estetica che come mezzo comunicativo.
La mia area di competenza è principalmente la grafica digitale, essendo affascinata dal grandissimo contributo che le nuove tecnologie hanno portato all'arte tradizionale.

Dopo aver lavorato per alcuni anni come grafica sotto commissione, lavoro dal 2008 presso lo studio Photoedizioni dove mi occupo di post-produzione fotografica e dove sono responsabile della cura editoriale dei testi che seguo fino alla stampa finale. Inoltre, allo studio, curo il web design e alla gestione di siti web.
Altra mia attività è l'insegnamento: dal 2006 tengo corsi di formazione sulla grafica digitale e sull'informatica di base.

Possiedo la qualifica di operatore informatico e la qualifica Adobe Certified Expert (per il software Adobe Photoshop) oltre ad altre certificazioni nel campo dell'informatica.
Ho studiato per due anni Filosofia presso la facoltà di Siena, e studio attualmente Scienze della Comunicazione a Viterbo.

 
© 2010 Photoedizioni - p.iva 00255200537